Non abbiamo scelto di essere liberi: presentazione del libro di Giuseppe Camicia

  • 0
  • 26 views

Comunicato stampa

Non abbiamo scelto di essere liberi: presentazione del libro di Giuseppe Camicia

Il rock come volano di libertà, eversione, rivoluzione: le parole di Non abbiamo scelto di essere liberi, pubblicazione arrivata come un regalo di Natale e sgorgata dalla penna musicale del chitarrista e docente pugliese Giuseppe Camicia (Florestano Edizioni, collana Estrella, 2023), fanno risuonare questo, un sentimento di catartica elettricità.

E ne parlerà proprio il suo autore in prima assoluta domenica 4 febbraio 2024 presso il Museo Speleologico “F. Anelli” – Grotte di Castellana, con ingresso alle 17.30 e inizio alle 18.

A dialogare con lui, la giornalista Daniela Lovece, insieme alla musica del cantante Lory Coletti e con la guida all’ascolto di Antonello Martino.

Una serata in cui le parole si amalgamano alla partitura musicale, di cui in fondo il libro è intriso e che fa da sostrato alla storia dei due protagonisti, Ritchie e Dave.

Il volume è costellato dalla corrispondenza di musica e letteratura, scandagliandosi come una vera e propria canzone, in cui il ricordo di una fiorente carriera si fonde alla complessità delle vicende umane, creando un’abilissima liturgia narrativa tra sentimenti passati e presenti.  

«Non abbiamo scelto di essere liberi» è un romanzo che racconta il potere del rock. L’energia della musica trasforma la fragilità in voce eversiva a difesa della propria unicità. Ritchie e Dave sono i due leader dei Jacksonville Outlaws, una rock band che negli anni Settanta è riuscita a raggiungere il successo. Ma i due vecchi amici col tempo hanno perso la complicità, e nel 1989, anno in cui si svolgono gli eventi narrati, sono due uomini di mezza età che si sono allontanati. Non sanno più niente l’uno dell’altro, ma provano entrambi una forte nostalgia, vero fil rouge del romanzo, che li confina in una sorta di stasi creativa ed emotiva. La nostalgia di Dave guarda continuamente agli anni d’oro della band, fino al giorno terribile che cambierà la sua vita per sempre. Ritchie, diversamente, si rifugia nella nostalgia di un passato, lontano nel tempo e nello spazio, che non ha mai vissuto, e che forse non è mai esistito. Non abbiamo scelto di essere liberi è un romanzo musicale che si snoda come una canzone, e racconta di stanze d’albergo, passeggiate a cavallo, case vittoriane, navi da guerra, cieli immensi, incontri, chitarre e musica. Ritchie e Dave svolgeranno un percorso di redenzione che li porterà ad affrontare i propri demoni e (forse) a ritrovarsi.

La cittadinanza è invitata.





Pubblicato su www.bari-e.it – Bari e…

Leggi qui tutto l’articolo

Mammamia! A Palazzo Rubino il tributo agli Abba
Precedente Mammamia! A Palazzo Rubino il tributo agli Abba
Il Parma scappa con Camara. Samp, Gonzalez gol ma solo pari per Pirlo
Successivo Il Parma scappa con Camara. Samp, Gonzalez gol ma solo pari per Pirlo

Leave a Comment:

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.