Radonjic, il Toro esulta e lui posta un dito medio. Dedicato a Juric?

  • 0
  • 25 views

Facci capire, Nemanja: per chi è quel dito? A chi è dedicato? Forse a Juric? C’è chi nasce (o diventa) Schuurs, e chi nasce (o diventa) Radonjic. «Orgoglioso di far parte di questa fantastica squadra. Grazie ragazzi», ha postato l’olandese dal divano di casa sua, dopo aver scoperto sui social la foto dei compagni in festa negli spogliatoi di Lecce, con tanto di dedica a lui. Rado no, lui lo fa strano, lui si sente diverso, superiore. Un genio incompreso? Peccato che si debba ancora capire il vero indice di genialità e di comprensione, nel suo caso. E la sua parabola è già una sentenza, anche se il serbo ha solo 27 anni. Roma, Empoli, Marsiglia, Hertha Berlino, Benfica: a turno, prima o poi lo hanno scaricato tutti, stappando una bottiglia al momento dell’addio.