Bonus 75% barriere architettoniche, le regole per ottenerlo

  • 0
  • 86 views

08/02/2023 – Come e fino a quando è possibile ottenere il bonus 75% barriere architettoniche? Nel 2023 sono entrate in vigore nuove regole, riprese dall’Agenzia delle Entrate nell’aggiornamento della guida alle agevolazioni fiscali per le persone con disabilità.
 
L’aggiornamento della guida riguarda:

  • la nuova scadenza del bonus 75% barriere architettoniche;
  • le nuove regole per deliberare i lavori in condominio.

 

Bonus 75% barriere architettoniche fino al 2025

La guida dell’Agenzia delle Entrate ricorda che il bonus 75% barriere architettoniche sarà in vigore fino al 31 dicembre 2025.
 
Il bonus 75% barriere architettoniche è ripartito in 5 rate annuali di pari importo e calcolato su un tetto di spesa di:

  • 50mila euro per gli edifici unifamiliari o per le unità immobiliari, funzionalmente indipendenti, situate all’interno di edifici plurifamiliari che siano funzionalmente indipendenti e dispongano di uno o più accessi autonomi dall’esterno;
  • 40mila euro, moltiplicati per il numero delle unità immobiliari che compongono l’edificio, per gli edifici composti da due a otto unità immobiliari;
  • 30mila euro, moltiplicati per il numero delle unità immobiliari che compongono l’edificio, per gli edifici composti da più di otto unità immobiliari.

 
I beneficiari sono persone fisiche, condomìni o imprese.
 
Gli interventi agevolati dal bonus 75% per le barriere architettoniche sono:

  • l’automazione degli impianti degli edifici;
  • la sostituzione degli impianti (in questo caso sono agevolate anche le spese per lo smaltimento e la bonifica dei materiali dell’impianto sostituito);
  • gli interventi che rispettano i requisiti previsti dal DM 236/1989 (Prescrizioni tecniche necessarie a garantire l’accessibilità, l’adattabilità e la visitabilità degli edifici privati e di edilizia residenziale pubblica sovvenzionata e agevolata, ai fini del superamento e dell’eliminazione delle barriere architettoniche).

Come ottenere il bonus 75% per i condomini

La guida dell’Agenzia delle Entrate ricorda che dal 1° gennaio 2023, in condominio è sufficiente la maggioranza semplificata per deliberare i lavori che danno diritto al bonus 75% barriere architettoniche.
 
Si tratta della maggioranza che rappresenta un terzo del valore millesimale dell’edificio.
 

Bonus 75% barriere architettoniche e altre detrazioni fiscali

Il bonus 75% barriere architettoniche convive con altre detrazioni destinate allo stesso scopo:

  • il bonus ristrutturazioni 50%, calcolato su una spesa massima di 96mila euro, fino al 31 dicembre 2024;
  • il superbonus per interventi se i lavori di abbattimento delle barriere architettoniche sono eseguiti congiuntamente a opere di efficientamento energetico o miglioramento antisismico. Non è necessario che nell’edificio siano presenti disabili.



Pubblicato su www.edilportale.com – Paola Mammarella

Leggi qui tutto l’articolo

La pittura silossanica per esterni, una soluzione resistente e durevole
Precedente La pittura silossanica per esterni, una soluzione resistente e durevole
Distanza minima dal confine di proprietà, quando gli accordi sono invalidi
Successivo Distanza minima dal confine di proprietà, quando gli accordi sono invalidi

Leave a Comment:

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.