Mense scolastiche, assegnati 600 milioni di euro

  • 0
  • 88 views

25/01/2023 – Il Ministero dell’Istruzione e del Merito ha pubblicato le graduatorie definitive del Bando per la realizzazione di mense scolastiche nelle scuole del primo ciclo e nei convitti.
 
A determinare l’accoglimento della domanda di finanziamento sono stati diversi indicatori: il tasso di disagio, la tipologia di intervento (sono favorite le nuove costruzioni), la presenza o meno della mensa, l’inagibilità delle strutture esistenti.
 
Le regioni con il maggior numero di mense finanziate sono: la Lombardia, la Campania, la Calabria, l’Emilia Romagna, il Lazio, il Veneto, la Puglia.
 
Il Bando – lo ricordiamo – è stato pubblicato a dicembre 2021 e ha messo a disposizione 400 milioni di euro ricompresi nel piano da 960 milioni di euro per l’estensione del tempo pieno, a valere sul PNRR, per la costruzione o il rinnovo degli spazi adibiti a mensa per almeno 1000 edifici.
 

Alla scadenza, dopo la valutazione delle proposte presentate dagli enti locali, a giugno 2022 sono stati finanziati 600 interventi. Per raggiungere il target europeo dei 1000 interventi, il bando è stato riaperto fino a settembre 2022 con una dotazione aggiuntiva di 200 milioni di euro.
 
Nei giorni scorsi si è conclusa la valutazione delle proposte presentate nella seconda fase, sono stati confermati gli esiti della prima fase e sono state pubblicate le graduatorie definitive, la cui efficacia però è subordinata alla registrazione dei relativi decreti da parte degli organi di controllo.
 

 
Il bando del dicembre 2021 stabiliva che i lavori relativi alla realizzazione delle mense dovessero essere aggiudicati entro il 20 marzo 2023. Tale scadenza è stata prorogata al 31 agosto 2023.
 



Pubblicato su www.edilportale.com – Rossella Calabrese

Leggi qui tutto l’articolo

Cemento armato e geometri, il nodo delle competenze professionali
Precedente Cemento armato e geometri, il nodo delle competenze professionali
Ecobonus, lavori sullo stesso immobile in anni diversi hanno tetti di spesa distinti
Successivo Ecobonus, lavori sullo stesso immobile in anni diversi hanno tetti di spesa distinti

Leave a Comment:

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.