Deprecated: Required parameter $args follows optional parameter $depth in /var/www/vhosts/wikipuglia.it/httpdocs/wp-content/themes/gmag/includes/functions.php on line 60

Deprecated: Required parameter $output follows optional parameter $depth in /var/www/vhosts/wikipuglia.it/httpdocs/wp-content/themes/gmag/includes/functions.php on line 60
STORIA DEL PANETTONE “con il Caffè Greco, alla scoperta dei sapori più gustosi” – WikiPuglia

STORIA DEL PANETTONE “con il Caffè Greco, alla scoperta dei sapori più gustosi”

  • 0
  • 211 views
Scorri per scoprire tutto

Il panettone è diventato, accanto al flute di champagne, il simbolo per festeggiare la vigilia di Natale; allieta le serate con la sua dolcezza e fragranza, accompagnando le persone durante la festività più amata nel mondo.

La storia del panettone inizia intorno al 1500, ma la leggenda narra una vicenda avvenuta un secolo prima, nel 1400: Ughetto desiderava ammaliare una giovane fanciulla di nome Adalgisa, figlia di un noto pasticcere di nome Toni. Ughetto chiese aiuto al padre di lei, proponendo la ricetta di un pane “speciale” fatto di burro, uova, cedro, zucchero e canditi. Il cuore di Adalgisa fu presto conquistato e poco dopo il pan del Toni divenne un dono da portare alle innamorate.

D’altro canto, uno dei documenti che provano l’esistenza del panettone è il cosiddetto Libro Novo di Cristoforo Messisbugo, il quale menziona un pan de latte e zucchero – privo di uvette e canditi – che veniva consumato nel periodo natalizio e tagliato dal capofamiglia.

Con il passare dei secoli, il panettone artigianale è divenuto un must, fino a diventare il simbolo ed il dolce tipico natalizio.

Sono molti i produttori del panettone artigianale, molti dei quali hanno iniziato a proporre ricette sempre più elaborate – tuttavia, senza dimenticare il passato – e proponendo prodotti gustosi ed innovativi.

Uno dei panettoni artigianali che ha conquistato il nostro palato è quello del Caffè Greco: l’apertura della sua prima sede risale al 1998, fino ad espandersi con una seconda sede in Corso Alcide de Gasperi nel 2012, abbellita con sfarzose luci ed addobbi natalizi; è lì che ci siamo diretti.

Abbiamo parlato con il proprietario, Francesco Fusco, che ci ha mostrato i panettoni artigianali più richiesti. «È il panettone il nostro punto di forza» ha subito asserito, «ogni anno le prenotazioni aumentano, e grazie a questo siamo riusciti ad aumentare i vari gusti dei nostri panettoni».

«Seguiamo la ricetta tradizionale» ha continuato, «ma ci piace l’innovazione, così abbiamo aggiunto delle piccole migliorie».

L’unicità di una terra racchiusa in panettoni artigianali dai gusti più ricercati: dal tradizionale al cioccolato, dal nocciolato al pistacchio; e ancora, dal cioccolato e pera al caramello. Queste sono solo alcune delle tante prelibatezze proposte.

«Il panettone artigianale che preferisco è quello al pistacchio, ma mi piace molto anche quello cioccolato e pera» ha risposto Francesco alla nostra domanda.

Il panettone del Caffè Greco sarà pronto a ricavarsi uno spazio sotto l’albero di Natale, fiero del suo sapore che rappresenta al meglio l’unione tra tradizione ed innovazione.

I MERCATINI IN PUGLIA DA NON PERDERE  “Tra dolci prelibatezze e casette in legno”
Precedente I MERCATINI IN PUGLIA DA NON PERDERE “Tra dolci prelibatezze e casette in legno”
I LOVE LEGO “gli omonimi mattoncini colorano la città”
Successivo I LOVE LEGO “gli omonimi mattoncini colorano la città”
Articoli correlati